Daniele Marcori

condotto da:
DANIELE MARCORI

Inizia l’attività teatrale frequentando i corsi L.I.I.T. (Lega Italiana Improvvisazione Teatrale) nel 1991, con Francesco Burroni, perfezionando poi la sua formazione…

Scopri di più

Nell’azienda saper comunicare correttamente è importante dal punto di vista umano ai fini della produttività e del successo dell’azienda stessa e in termini di clima e collaborazione per evitare perdite di tempo e denaro dovute, per esempio, alla poca chiarezza ed alla sbagliata condivisione dei messaggi interni; circostanze che talvolta possono creare conflitti e
improduttività.

Lo Story Telling è un potente mezzo per inquadrare la realtà degli eventi e spiegarli con un senso logico.

Alla base della forza della narrazione c’è il mettere in campo le proprie esperienze vissute (ma anche fittizie), emozioni, azioni, riflessioni, in un insieme di racconti che lo spettatore/interlocutore condivide e rielabora per la propria esperienza di vita.

Il cervello umano comprende con più facilità delle storie narrate che processi logico-matematici. Raccontare storie è il miglior modo per trasferire conoscenza ed esperienza, persuadere le persone, allineare gli obiettivi ed i comportamenti.

Attraverso lo Story Telling è possibile:

  • dare senso alle azioni della realtà organizzativa quotidiana (altrimenti vuota e priva di spinta motivazionale);
  • creare identità (collettiva o individuale) che permette di riconoscersi nella vita e sul lavoro;
  • mantenere la memoria (collettiva o individuale) garantendo continuità di saperi e orientamento dei comportamenti;
  • orientare l’opinione del sociale d’impresa con storie che fanno ridere, piangere, paura, … attraverso l’identificazione e la proiezione;
  • costruire e presidiare una cultura fatta di valori e atteggiamenti che poi si riverberano nel quotidiano;
  • sostenere nella progettazione del futuro, che per essere realizzato deve anche essere ripetuto, ri-raccontato, veduto più volte a noi e agli altri;
  • comunicare progetti/attività in modo più efficace;
  • esporre problemi cui trovare una soluzione;
  • comunicare la vision aziendale.

Gli interlocutori d’impresa possono essere interni od esterni e in base a ciò si producono tuttavia tipologie di storytelling con caratteristiche differenti.

Se i destinatari sono interni (dipendenti o managers) lo storytelling tende a:

  • informare, di solito su politiche e prassi da seguire circa lavoro da svolgere;
  • motivare, tendenzialmente per accettare nuovi cambiamenti;
  • orientare/persuadere, generalmente all’assunzione di determinati standard di comportamento;
  • promuovere, molto spesso servizi interni.

Se i soggetti di riferimento sono clienti o figure esterne all’azienda lo storytelling è volto più a:

  • convincere a comprare i prodotti e/o servizi facendo leva su razionalità e logica;
  • enfatizzare le componenti emozionali di prodotti e servizi;
  • persuadere nella legittimazione dei propri valori ideali.

Rapida Mente, è un incontro di 3 ore con formatori certificati S.N.I.T. (Scuola Nazionale di Improvvisazione Teatrale) riservato a formatori professionisti dove le tecniche di story telling si fondano sull’improvvisazione teatrale, come strumento esplorativo e performativo.

Utilizzeremo una proposta esterna, il contesto in cui ci troviamo o una suggestione del momento per agganciare una nostra esperienza e creare una storia mista a metafore e colpi di scena imprevedibili, che, attraverso la narrazione, ci consentirà di raggiungere alcuni degli obiettivi sopra citati.

Durata del corso: 3h
Riservato a fomatori professionisti
Minimo 8 iscritti.

IN COLLABORAZIONE CON
Stoa

Sabato 17 settembre

dalle 10:30 alle 13:30

Teatro Nuovo, via Montecalvario 16
Napoli

PRENOTAZIONI

Per prenotazioni contattare i seguenti recapiti:
t: 329.06.23.794
@: direzioneartistica @improteatrofestival.it

AND NOW?

AND NOW?

With Yann Van den Branden. The improvisational theater techniques used as a teaching tools. Workshop en English reserved to teachers.
Scopri di più
CAMBIO DI ROTTA

CAMBIO DI ROTTA

Con Giorgio Rosa. Nell'adolescenza servono strumenti per formare la propria identità. Per studenti di scuola secondaria primo e secondo grado
Scopri di più
RAPIDA MENTE

RAPIDA MENTE

Con Daniele Marcori. Le tecniche di Story Telling e di improvvisazione teatrale come strumento di comunicazione per le imprese. Per formatori professionisti
Scopri di più
UNA PROVVISTA DI IMPREVISTI

UNA PROVVISTA DI IMPREVISTI

Con Giorgio Rosa. La funzione didattico-educativa delle tecniche del teatro d'improvvisazione nelle attività curricolari ed extra curricolari. Per docenti ed educatori
Scopri di più

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità. Cliccando su accetto acconsenti all'uso dei cookie.

Cerca